...per il recupero della memoria storica, per la difesa, il riscatto ed il futuro del popolo meridionale, per una vera rappresentatività politica del Sud...

domenica 29 dicembre 2013

l 2013 del Partito del Sud : lo sviluppo, la crescita, la concretezza, i progetti.



di Natale Cuccurese

Con l'approssimarsi del nuovo anno diventa obbligatoria un'analisi di quanto fatto nell'anno appena trascorso, e volgendo lo sguardo al lavoro fatto viene naturale dire che quello appena trascorso è stato un'altro anno di forte crescita per il nostro Partito. Scorrendo infatti gli avvenimenti dell'ultimo anno si può tranquillamente affermare che mai come quest'anno il Partito del Sud è cresciuto in consapevolezza, adesioni, concretezza, organizzazione e i suoi membri hanno svolto attività continua e proficua sui territori.

Svolgendo all'indietro il film di questi ultimi mesi, aiutato dal blog del partito che conserva traccia del tanto fin qui realizzato, partiamo da Gennaio,
con le iniziative a Roma per la rimozione delle intitolazioni a Cialdini e Lombroso di strade e monumenti,
passando per la manifestazione di Palermo davanti alla sede Rai per la richiesta di un giorno della memoria per le vittime dell’olocausto meridionale organizzata dalla locale Sezione Siciliana ad opera del Coord. regionale Giovanni Maniscalco e soprattutto con
la presenza del Partito del Sud alle elezioni politiche nazionali al Senato Lazio, con la decisione maturata di tener alta la bandiera del meridionalismo, sia pure tra mille difficoltà e con la consapevolezza della battaglia, appunto, di bandiera, presentandosi alle elezioni politiche nazionali in autonomia e senza collegamenti nel Lazio. La decisione è stata presa quanto meno per contrastare la presenza di liste civetta pseudo meridionaliste addirittura alleate con la Lega e Berlusconi.

Febbraio, che inizia in Calabria
 si è consumato tutto in comizi, presentazioni , iniziative a supporto delle elezioni politiche che ci hanno visto come unica lista meridionalista presente, momenti che hanno costituito uno sforzo notevole per tutti i componenti del Partito a tutti i livelli; a tutti quanto hanno operato un grazie sincero.

A Marzo nuove iniziative in Calabria
a Formia con Augusto Ciccolella ,
con l' inizio preparazione delle elezioni amministrative con i primi comizi, preparazione candidati, raccolta firme.

Ad Aprile abbiamo avuto il nostro
IV congresso nazionale a Roma che si è svolto in un clima di forte unità e di condivisione di linea politica , come mai accaduto prima, da cui sono usciti eletti, con votazione a scrutinio segreto, il sottoscritto come Presidente Nazionale ed un nuovo CDN composto da un maggior numero di membri rispetto ai precedenti al fine di allargare sempre più la base decisionale, consultiva e democratica del Partito. Importanti poi i saluti ed il sostegno di partiti e movimenti con cui abbiamo aperto tavoli di lavoro in vista di possibili forme collaborative come con i Comitati Due Sicilie, i Verdi campani, il Megafono, Meridionali di Sinistra, Rubriche Meridionali, Partito Socialista dei Siciliani, e più recentemente Identità Meridionale.
Inoltre è stata lanciata l’idea del Sud Project Camp e del progetto Stamperia dei Foglianti affidati, con ottimi risultati e sviluppi nei mesi successivi, a Michele Dell'Edera e Bruno Pappalardo.
Inoltre è stato organizzato un convegno a tema storico a Scauri,

A Maggio ci sono poi state le elezioni amministrative , elezioni che hanno visto ancora una volta il Partito del Sud presente, come unica realtà meridionalista, direttamente o tramite candidati indipendenti, al nord al centro e al sud della penisola. Il grande lavoro che le donne e gli uomini del Partito, dai militanti ai dirigenti locali e nazionali, hanno condotto in questi anni ha portato a risultati più che soddisfacenti anche da un punto di vista percentuale su quei territori in cui le locali sezioni hanno deciso di partecipare alla competizione elettorale, a tutti loro un enorme plauso. Un mese quindi di intenso lavoro, ancora una volta, con convegni, comizi, incontri e dibattiti a ciclo continuo nei comuni e con i candidati interessati

A Giugno abbiamo partecipato alla marcia nel Sud Pontino insieme a Don Patriciello per protestare contro l’avvelenamento dei territori nella cosiddetta Terra dei Fuochi, in un periodo in cui ancora non erano state svelate le dichiarazioni del Pentito Carmine Schiavone, come nelle successive marce abbiamo partecipato senza simboli e bandiere del Partito e abbiamo avuto la prima uscita del SPC a Bologna, grazie all'organizzazione di Fabrizio Bensai, che ha riscosso un'ottimo successo.
A Napoli i primi benefici sviluppi della nomina di Andrea Balia che ottiene di inserire nella commissione toponomastica l' intitolazione di un Largo ai Martiri di Pietrarsa e la cancellazione della via intitolata a Liborio Romano. Sempre a giugno parte grazie allo staff comunicazione del Partito del Sud, coordinato da Rosanna Gadaleta, abbiamo avuto il piacere di annunciare la nascita di un nuovo strumento di comunicazione, la newsletter periodica informativa sulle attività del partito. Coloro che desiderano usufruire di questa nuova opportunità ed essere inseriti tra i destinatari di questo prodotto informativo, possono tutt'oggi inviare richiesta tramite mail ainfo@partitodelsud.eu


la partecipazione a Roma alla manifestazione a difesa della Costituzione Repubblicana, che a nostro avviso non va cambiata ma solo finalmente applicata,
la partecipazione, sempre senza bandiere,il 26 a Napoli alla manifestazione contro il biocidio nella terra dei fuochi,
l'incontro di Vicenza ad opera di Filippo Romeo .

A Novembre abbiamo partecipato, sempre senza simboli,  alle manifestazioni contro il biocidio , 
inoltre il 28/29 siamo stati presenti al TBiz come SPC grazie a Michele Dell'Edera e
sempre il 28 abbiamo presentato a Napoli l'ultimo libro di Antonio Ciano, Longo e Offi.

Infine a Dicembre abbiamo partecipato  sempre senza simboli, 
il convegno a Lamezia del 14 sulla questione meridionale con l'inaugurazione qualche giorno dopo della nuova Sezione Michelina De Cesare e dulcis in fundo tanti nuovi iscritti, fra cui segnaliamo in rappresentanza di tutti questi nuovi amici e proprio in chiusura d'anno, l'iscrizione al nostro Partito di Valeria Romanelli Assessore in carica nel comune di Novi Velia  e l'iscrizione a Napoli dell'Architetto Francesco Buonfantino, professionista di caratura internazionale cui è stato assegnato l'allestimento al Museo Archeologico di Reggio Calabria per il ritorno in esposizione dei Bronzi di Riace.

Sicuramente avrò saltato qualche convegno/iniziativa/amico e  ne chiedo venia, consideriamo poi gli innumerevoli incontri sui territori, le riunioni di sezione, di coordinamento commissioni e tanto altro in un lavoro giornaliero immane che ha portato  a far si che le iniziative proposte e realizzate in modo totalmente autofinanziato dalle Sezioni sui territori, dai Coordinatori e dai militanti siano state molteplici e di alto spessore; a tutti incondizionatamente va il mio plauso e quello di tutto il Partito.
Guardando avanti crediamo che importanti sfide siano presto all'orizzonte, come già ribadito all'ultimo congresso di Roma il nostro Partito intende proseguire nella strada tracciata della ricerca di sinergie con quei soggetti che per visione di strategia politica possono essere più vicini ai nostri ideali progressisti ed identitari,  perciò confermiamo la nostra convinta disponibilità a collaborare, così come stiamo già facendo, al fine di creare un fronte popolare meridionalista coeso, serio e credibile, collaborando sinergicamente con quei partiti, movimenti e associazioni civiche che si ispirano al meridionalismo identitario, al federalismo cattaneano e all’area progressista, cioè quel meridionalismo non ascaro, non velleitario e non alleato dei nemici del Sud, ovviamente il tutto declinato insieme alla difesa della legalità, alla lotta senza quartiere a tutte le mafie, alla difesa dell'ambiente, allo sviluppo ed all'opposizione netta allo smantellamento del welfare, richiesto dall'Europa della finanza e delle banche, condotto dall'attuale e dai precedenti governi. Affermiamo altresì che bisogna continuare il radicamento sui territori in un percorso di crescita che si concretizzi nel numeri degli iscritti, delle sedi, degli attivisti.

A questo proposito, come molti di Voi già sanno, c’è una grande novità in arrivo per il nuovo anno.
A gennaio partirà la campagna di tesseramento 2014 del Partito del Sud, in un modo nuovo ed innovativo: il crowdfunding! Il crowdfunding è una modalità di raccolta fondi attraverso il web, un modello di partecipazione collettiva e finanziamento dal basso, che si basa su piccoli contributi dati da un ampio numero di persone, a sostegno di progetti individuali e collettivi. Esistono in Italia diverse piattaforme di crowdfunding. Noi abbiamo scelto DeRev, perché è del Sud (la sede è a Napoli), perché è gestita da giovani e giovanissimi, perché nel nome stesso di questa piattaforma, DeRev sta per DeRevolution, c’è il senso stesso di quello che noi intendiamo fare col tesseramento 2014: una rivoluzione!
I tempi sono maturi. Intorno al Partito del Sud c’è fervore ed attenzione,  ma le rivoluzioni si fanno con i numeri. Dobbiamo crescere ancora e ancora, dobbiamo essere in tanti, sempre di più, anche per poter perseguire gli obiettivi politici e di partecipazione per il 2014 in un crescendo senza interruzioni sulla strada dello sviluppo e radicamento del Partito sui territori sempre maggiore!
Ma soprattutto dobbiamo coinvolgere in questo progetto di Partito, che si basa su una visione di democrazia partecipata dal basso, tutti i nostri conoscenti, amici, contatti, associazioni.. e non stancarci o vergognarci di chiedere. Dovremo sentirci tutti come in perenne campagna elettorale, raccontare la nostra mission, i progetti e chiedere di aderire. In altre parole ci attende un 2014 ancora di duro lavoro se vogliamo sempre più e meglio definire la nostra missione politica che partendo da una visione inclusiva e  non da inutili velleitarismi, o peggio ancora da leghismi al contrario, possa portare la nostra visione macroregionale, e con essa le reali necessità di sviluppo e crescita di tutto il Sud, in quell'ottica di riscatto non revanscista che sola può aiutarci, anche  in collegamento con le forze sane e non oscurantiste dell'intero paese, a farci uscire da questa notte che ormai dura da 153 anni e a far superare all'intera penisola quei pregiudizi che ne hanno avvelenato l'anima e che solo se superati porteranno ad una nuova alba che tutti auspichiamo per il bene comune.

Grazie cari amici,  per il Vs. grande impegno in quest'anno appena trascorso e che sono certo non mancherà anche nel 2014 verso questo nostro Partito che si sta preparando a diventare sempre più grande!

Natale Cuccurese

Presidente Partito del Sud

venerdì 27 dicembre 2013

Luigi de Magistris a Betlemme x Natale a ricevere la cittadinanza...


Riceviamo dall'ufficio Comunicazioni del sindaco Luigi de Magistris e, complimentandoci, postiamo :

DE MAGISTRIS: GIOIA PER CITTADINANZA PALESTINESE
“Oggi nel giorno della vigilia di Natale ricevo qui a Betlemme la cittadinanza onoraria palestinese. Un riconoscimento che mi riempie di gioia, che conferma il ruolo di Napoli come città di pace attenta e sensibile a tutte le realtà che vivono il Mediterraneo”. Lo scrive su facebook il sindaco di Napoli Luigi de Magistris che, in viaggio istituzionale in Palestina dal 23 al 27 dicembre, proprio ieri sera, 24 dicembre, ha ricevuto dal presidente Abu Mazen la cittadinanza onoraria palestinese. “Sono orgoglioso di essere cittadino tra cittadini di un popolo che esiste fiero nella sua identità. Di un popolo di uno stato che purtroppo ancora non c'è nella pienezza dei suoi diritti e nel riconoscimento dei suoi confini. Oggi, recandomi da Betlemme a Gerusalemme, ho toccato con mano la segregazione alla quale migliaia di palestinesi sono sottoposti nell'attraversare il muro e i check-point sparsi sul territorio. Mi sono mescolato ai palestinesi per vedere, prima volta nella mia vita, la discriminazione che qui viene reiterata da troppi anni. Il muro, insieme agli insediamenti di coloni che interrompono ogni possibile continuità territoriale tra le città palestinesi, sono il fallimento di tutta la comunità internazionale. Eppure questa è una terra ospitale che vuole vivere in pace con i propri vicini, terra dalle enormi potenzialità che può godere dell'essere casa delle tre religioni più antiche e osservate al mondo. Incontrerò da oggi i sindaci di importanti città. Il pragmatismo di chi amministra comunità di cittadini è una risorsa indispensabili per proposte di pace che includano i bisogni di chi vive questa terra. Napoli, per la sua storia di città che non vide l'attuazione di leggi razziali e deportazioni, per le sue contraddizioni e per la generosità della sua gente, può avere un suo piccolo ruolo nel processo di pace. Ringrazio Il presidente Abu Mazen e Padre Ibrahim Faltas per  l'ospitalità e l'affetto dimostratomi”.
--
Marzia Bonacci
portavoce Luigi de Magistris





Fonte : Ufficio Comunicazioni Luigi de Magistris

martedì 24 dicembre 2013

Cittadini, Meridionalisti e Progressisti, il nostro progetto di Sud



partito_del_sud_logo1
Da qualche tempo è tornata di moda, soprattutto per “merito” di un movimento politico, la parola cittadino, un po’ mutuata dalla terminologia della Rivoluzione Francese alla quale si possono ascrivere tantissimi meriti, ma a cui è possibile ascrivere anche un grande  difetto di fondo e cioè: pensare che possano esistere in uno stato “i cittadini” e “gli altri”, cioè in non cittadini, quasi che la categoria “cittadini” sia una specie di club o di élite in grado di governare e “gli altri” gli indegni…
Noi crediamo che il faro dell’agire politico siano i principi della nostra Carta Costituzionale nella quale tutti sono considerati cittadini, anzi, “tutti” sono considerati “uguali” senza alcuna distinzione. E’ da qui che partiamo come Partito del Sud, non per marcare una differenza, ma per pretendere un’uguaglianza che è sancita dalla nostra Costituzione, ma che mai, o quasi, si è realizzata nel corso di questi anni repubblicani e men che meno nel periodo oscuro sabaudo.
Ecco perché siamo meridionalisti. Lo siamo perché chiediamo politiche nazionali in grado di dare uguali possibilità, servizi ed assistenza a tutto il territorio nazionale. Chiediamo che i nostri ragazzi possano godere del diritto di partire per scelta e allo stesso tempo di restare per scelta. Chiediamo trasporti e infrastrutture adeguate, chiediamo il rispetto delle peculiarità di un popolo, chiediamo un federalismo vero e non solo finanziario e diseguale, chiediamo una lotta al malaffare e l’abolizione del segreto di stato da tutte le questioni che hanno visto i cittadini, tutti i cittadini, vittime di aberranti traffici e oscuri accordi distruttivi della salute e del futuro di intere generazioni. Crediamo nella grande capacità degli uomini e delle donne del Sud di essere protagonisti e di rendere protagonista la propria terra. Siamo meridionalisti innanzitutto perché amiamo questa nostra terra.
Siamo Progressisti, parola forse vecchia e passata di moda, può darsi, ma chiara. Siamo convinti che tutti gli uomini e le donne siano uguali e abbiano davanti alla legge uguali diritti e uguali doveri. Crediamo che si possa favorire l’impresa, le giovani imprese e garantire allo stesso tempo diritti veri ai lavoratori. Crediamo che qualsiasi discriminazione sia un crimine contro l’umanità. Crediamonell’accoglienza e nella solidarietà e che l’incontro tra popoli e tradizioni diverse non sia un danno, ma un arricchimento per chi lo vive. Del resto il nostro sud fin dai tempi della Magna Grecia è stato un crogiolo di culture e religioni diverse… Proprio per questo il SUD è così bello, proprio per questo lo vogliamo difendere… anzi lo vogliamo proporre come traino dell’Italia del futuro.

lunedì 23 dicembre 2013

Sud Project Camp, un bel 2013 e adesso… verso il 2014…


un progetto del Partito del Sud che ormai sta prendendo quota....

spclogoverticale2014
Siamo ormai al 22 dicembre è tempo di tirare le somme per la nostra associazione rispetto ai suoi primi sei mesi di attività. L’idea, di mettere su un progetto per aiutare il Sud a fare rete e per promuovere iniziative che favorissero questa rete, è nata la scorsa primavera durante il congresso nazionale del Partito del Sud a Roma. In quel momento ci era sembrata una sfida, quasi un’utopia. Un movimento politico nato e cresciuto dal basso senza mezzi economici come avrebbe potuto dare vita, a sua volta, ad un progetto in grado di raccogliere e mettere insieme associazioni, singoli cittadini, startup, giovani, aziende ?
Eppure zitti, zitti, partendo dal logo egregiamente realizzato da Bruno Pappalardo, si è partiti, si è messo su questo blog, una pagina Facebook, un account Twitter, e soprattutto idee su cose da realizzare. Si è partiti agli inizi dell’estate dall’Emilia Romagna con una grigliata “meridionalista” nella quale si è dato modo ad aziende e a chi a voluto essere presente di incontrarsi di stare bene insieme e di ritrovare la voglia di lavorare e promuovere questo nostro sud.
Poi arrivò il 3 agosto a Longobardi, in provincia di Cosenza, con una giornata Sud Project Camp di quelle indimenticabili per qualità e quantità di persone, associazioni, movimenti, aziende e cittadini intervenuti (sicuramente oltre 1000). Sotto la regia perfetta di Giuseppe Spadafora e del gruppo calabrese abbiamo avuto contezza del fatto che Sud Project Camp potesse essere il veicolo giusto per ridare consapevolezza al Sud e alle sue peculiarità…
DSCF5564
A fine agosto abbiamo sostenuto a Torremaggiore, in provincia di Foggia, Il Sacco e Vanzetti Day organizzato benissimo, come ogni anno, dall’associazione Sacco & Vanzetti che ha visto il suo culmine con la premiazione e la partecipazione del regista Giuliano Montaldo.
Il 30 settembre un altro momento importante, perché Sud Project Camp diventa associazione autonoma e si costituisce ufficialmente acquisendo propria personalità giuridica. Una scelta dovuta al successo dell’iniziativa e alla volontà di rendere autonomo il progetto e in grado di interagire con istituzioni, associazioni, singoli cittadini, incubatori d’impresa, ecc.
Ad ottobre a Napoli ancora un grande evento organizzato da Andrea Balia e dal Partito del Sud di Napoli, con la partecipazione del Sindaco di Napoli Luigi De Magistris, di Antonio Russo della direzione nazionale delle ACLI e commissario per la città di Napoli e di tanti altri relatori che hanno fatto il punto su quale possa essere la direzione per un Sud che può e deve ripartire… A quella riunione intervenni pure io, in qualità di presidente dell’associazione. spiegando le finalità di Sud Project Camp…
Ancora poi eventi in Calabria e non solo per giungere poi, il 28 e 29 novembre scorsi alla Stazione Marittima di Napoli ed essere co-organizzatori del TechnologyBIZ, manifestazione del Sud Italia improntata alla promozione dell’innovazione al SUD.
DSCF5634
All’interno di questa manifestazione SUD PROJECT CAMP, ha avuto un ruolo importante organizzando il convegno di apertura dedicato all’importanza delle Smart Cities e dell’innovazione nelle nostre città del SUD con invitati Luigi De Magistris, Sindaco di Napoli e Michele Emiliano, Sindaco di Bari sotto l’ottimo coordinamento di Gigi Di Fiore.
Abbiamo presentato il Libro “Trovare l’America” di Paolo Battaglia ed edito da Congresso degli Stati Uniti, una presentazione che ha visto la partecipazione dell’Associazione Sacco & Vanzetti e che è stato particolarmente significativo visto che si è tenuto in quella Stazione Marittima in cui partivano le navi verso “la merica” specialmente dalla fine dell’ottocento e poi nel novecento quando a migrare non erano più in massa dal nord Italia (Genova), ma dal Sud (Napoli).
E ancora un incontro che ha presentato due progetti legati all’utilizzo di internet e delle tecnologie mobile a sostegno del turismo e del Food del Mezzogiorno e la presentazione del progetto BiMaChem in collaborazione con l’Associazione Culturale Italiana Chimici Consulenti Trasferimento di Innovazione e l’Ordine dei Chimici della Campania.
Altro importante dibattito nel quale siamo stati presenti e protagonisti al TBIZ è stato quello organizzato da Campania Innovazione nel quale la nostra Valeria Romanelli (componente del comitato scientifico di SPC) ha presentato un caso di studio di Fundraising e ha illustrato come il Crowdfunding possa essere usato per finanziare e promuovere progetti sociali e innovativi.
Per essere un’associazione neonata, non ci possiamo lamentare, ma più che fare bilanci, la nostra idea è quella di fare progetti e di essere ancora più attivi nel 2014 dove grande spazio sarà dato: all’agroalimentare e al compra sud, anche attraverso una dimensione internazionale che guardi ai nuovi mercati; alle startup e ai giovani con idee nuove mettendo in rete incubatori d’impresa con finanziatori e business angels; all’innovazione tecnologica continuando la collaborazione con il TBIZ portando esperienze di innovazione anche in altre regioni d’Italia; promuovendo il Sud con la realizzazioni e la replica delle esperienze come quelle di Longobardi…
Insomma un 2014 tutto da scoprire, anzi da costruire insieme…   Per cui se hai idee se hai voglia di collaborare con Sud Project Camp non hai che da proporti…
Buon Natale e Buon 2014 !
Michele Dell’Edera
Presidente Sud Project Camp

domenica 22 dicembre 2013

INAUGURATA LA SEDE DELLA SEZIONE “MICHELINA DE CESARE” DEL PARTITO DEL SUD A LAMEZIA TERME


Complimenti vivissimi e sinceri a tutti gli amici della nuova Sezione del Partito del Sud di Lamezia Terme " Michelina De Cesare ", che ha già così bene e concretamente iniziato ad operare sul territorio, come testimonia l' ottima riuscita del Convegno organizzato sabato scorso a Lamezia



Arrivano i "briganti" a Lamezia Terme.
Venerdì 20 Dicembre 2013 alle ore 19 gli iscritti del Partito del Sud della provincia di Catanzaro hanno ufficialmente inaugurato la sede della neoistituita sezione del partito intitolata a Michelina De Cesare.

La sede si trova in via Scaramuzzino n°33 di Lamezia Terme nella stanza messa generosamente a disposizione del partito dall'avvocato Giuseppina Fiore Melacrinis, ringraziata calorosamente da tutti gli iscritti nel corso della riunione.

Il coordinatore della sezione Ing. Francesco Antonio Cefalì, dopo aver ricordato con entusiasmo le gesta di Michelina De Cesare, ha tracciato la road map degli adempimenti e degli impegni politici che la sezione dovrà affrontare. Entro qualche settimana si procederà alla strutturazione della sezione con la nomina del segretario/tesoriere. Successivamente, annuncia Cefalì, si darà il via al concorso letterario sulle vicende risorgimentali riservato ai ragazzi tra i 16 e i 18 anni che vorranno cimentarsi nella ricerca storica delle radici del Sud. Presto sarà formalizzato il regolamento e bandito il concorso. Al vincitore sarà corrisposto un premio in denaro messo a disposizione dagli iscritti del Partito del Sud della "Michelina De Cesare".

Presenti alla riunione anche gli iscritti della città di Falerna guidati dal referente di zona dott. Luca Godino e, proveniente da Catanzaro, il sig. Elio Rotundo, apprezzatissimo conoscitore della storia risorgimentale calabrese e catanzarese in particolare.

Una delle idee che guiderà l'azione del Partito del Sud è la divulgazione della vera storia del risorgimento che vide la nascita della colonia meridionale a tutto vantaggio dei fratelli invasori venuti da nord. Divulgazione mirata soprattutto ai giovani meridionali che ancora oggi, come allora, sono costretti ad emigrare abbandonando la propria terra e i propri cari.

Per ogni contatto utile con la sezione "Michelina De Cesare" del Partito del Sud di Lamezia Terme si potrà fare riferimento agli indirizzi mail
f.cefaly@inwind.it (Francesco Antonio Cefalì -- Coordinatore della Sezione "Michelina De Cesare") braian55@tiscali.it (Franco Gallo -- Coordinatore Provinciale CZ Partito del Sud


sabato 21 dicembre 2013

venerdì 20 dicembre 2013

Le parole di Luigi de Magistris alla premiazione di Rafa Benitez...



"Per questo è stato bello premiare tanti atleti e in modo particolare Rafa che, da spagnolo, ha capito il legame fra il calcio Napoli e la città, e si comporta dentro e fuori dal campo da campione, per rafforzare una voglia di riscatto che può essere anche sociale e motore di progresso. Tutti noi, da sportivi o attraverso qualsiasi altra professione, dobbiamo sentire questa vocazione collettiva."

Luigi de Magistris




Fonte : webtv comune di napoli

Il Partito del Sud richiama la sinistra a una maggiore attenzione verso il SUD.




Il Sud ha bisogno di una visione, ha bisogno di programmi, ha bisogno di politiche attente alle istanze provenienti dai territori, pensate per i territori e che rendano i territori protagonisti.
A questo proposito il Partito del Sud sta organizzando, per la fine di gennaio, in data in via di definizione, in Puglia, una giornata nazionale di confronto e discussione tra tutti i partiti, movimenti che si riconoscono in un’area progressista e di centro sinistra sul tema: “il SUD visto da (centro) sinistra, progetti e programmi per una visione strategica di sviluppo del Paese”
Dopo un ventennio dominato da politiche condizionate da un pensiero filo-leghista, da un totale asservimento delle classi politiche del mezzogiorno, di destra e di sinistra, a logiche del tutto deleterie per il sud e da una totale incapacità di contrastare tale deriva tanto da cedere a politiche nord centriche, è giunto ora il momento di capire se politici e forze politiche di centro sinistra siano in grado di comprendere quanto sia strategico per l’intero Paese il rilancio del sud e l’applicazione dei diritti sanciti dalla nostra Costituzione Repubblicana a tutti i territori e a tutti i cittadini senza distinzione di “sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali”. (art.3 della Costituzione)
Il Partito del Sud invita al confronto gli uomini e le donne del sud, che riconoscono al pensiero meridionalista di essere una risorsa per il Paese, al fine di tirare fuori le linee guida per un progetto di rilancio del sud da consegnare alle presenti e future classi dirigenti delle terre del sud e del Paese affinché possano mettere in campo programmi in grado di cambiare sul serio visioni e politiche stereotipate.
Ancora oggi, negli incontri, nei congressi dei Partiti la parola “sud” o è scomparsa oppure è diventata un semplice intercalare che non si può mancare di usare.
Nulla di concreto o di incisivo. Ecco, questa giornata vuole essere il primo passo verso una decisa inversione di tendenza.
In questi giorni il Partito del Sud sta invitando esponenti e movimenti che si riconoscono nel centro sinistra a un confronto aperto in questa giornata di studio.

giovedì 19 dicembre 2013

Denuncia e proposta del Partito del Sud sul gioco d'azzardo...



Il Partito del Sud denuncia la vergogna del gioco d'azzardo e fa sua una proposta del nostro nuovo iscritto arch.tto Stefano Mango : 

 se sulle sigarette è legge scrivere "il fumo uccide", perchè fuori le sale gioco non si scrive "puoi distruggere te e la tua famiglia!"

Il governo recupererà soldi dalle licenze date,è nel piano di salvataggio....una grande vergogna!

Un atto a dir poco immorale. Una vergogna!!

Anche l'Anci si unisce al coro di proteste contro l'emendamento che di fatto taglia i trasferimenti statali per i comuni che varano provvedimenti contro il gioco d'azzardo.

Di fatto il Senato dimentica la piaga sociale della ludopatia, dimentica il sovraindebitamento che porta all’usura, alla prostituzione, dimentica i miliardi di euro pubblici necessari per intervenire poi nel cercare di sanare questa piaga sociale. Consideriamo anche che questo emendamento giunge dopo il regalo fatto ai gestori che dei miliardi di euro dovuti allo Stato non hanno pagato neanche un centesimo....


Continuano adesioni e iscrizioni nel solco della qualità...



C O M U N I C A T O

Siamo lieti di comunicare l'iscrizione alla sez. Guido Dorso di Napoli del Partito del Sud dell'architetto Stefano Mango, designer di imbarcazioni di grande prestigio e di elementi d'arredo, nonchè pittore.
Figlio di grande padre (Roberto Mango, architetto di fama ed esperienza internazionale, uno dei padri del design italiano vincitore del prestigioso premio Compasso d'Oro nel 1967) s'aggiunge alla famiglia del PdelSUD cui darà il suo contributo di professionista di grande creatività e di napoletano di forti doti comunicative.

Il Partito del Sud  Napoli

Buone Feste dal Partito del Sud



Il Partito del Sud augura a tutti gli amici e i follower un Buon Natale e un Felice 2014.

A tutti ricordiamo, anche per queste feste, di apparecchiare le tavole solo con iprodotti della nostra generosa terra perchè il riscatto del sud passa anche per i piccoli gesti giornalieri di tutti noi.

Approfittiamo dell'occasione per informarvi che in occasione delle festività nataliziesospendiamo l'invio della nostra newsletter settimanale che riprenderà regolarmente a gennaio.

Coloro che non sono ancora iscritti possono, se lo desiderano, iscriversi inviando una mail a info@partitodelsud.eu 

Buon Natale
lo staff del Partito del Sud

Si ringrazia per l'immagine grafica Bartolomeo La Ferola

mercoledì 18 dicembre 2013

Comunicato PdelSUD nuova iscrizione....





C O M U N I C A T O

Il Partito del Sud è lieto ed orgoglioso di comunicare che la dott.ssa Valeria Romanelli, Assessore all’Ambiente e alle Politiche Giovanili PD in carica c/o il Comune di Novi Velia (Sa) entra a far parte della nostra famiglia.
Assume l’incarico di Responsabile Foundracing all’interno della Segreteria Organizzativa del partito, nonché quello di Responsabile Provinciale per Salerno e provincia nella Regione Campania.
Formuliamo i più vivi auguri, complimentandoci per la sua decisione, sicuri del contributo in qualità ed operatività di cui sarà portatrice.

Li, 18/12/2013


Il CDN del Partito del Sud

martedì 17 dicembre 2013

Rizzo e Stella a Cosenza: noi c'eravamo....




Nella sala “University Club” di Rende ,dove gli spazi vuoti erano tanti, ieri mattina ho preso contatto con Rizzo e Stella presenti per presentare il loro libro "Se muore il Sud"..
Il mondo Accademico di Arcavacata non mi è sembrato interessato alle tematiche dei suddetti. I due giornalisti rileggono cose conosciute e in maniera cauta ammettono qualche colpa del Nord, e chiedono di superare, di non rimestare più sul Risorgimento parlando di imprecisioni anche da parte dei “revisionisti”. Qualche intervento dei professori presenti era più una lamentela verso la società civile locale e verso una classe politica non assolvibile, mentre tra i relatori al tavolo di presidenza c’era genuflessione alle tesi esposte, a differenza di quanto recentemente capitato a Bari.
Nel pomeriggio Rizzo e Stella, presenti alla Feltrinelli di Cosenza sempre per la presentazione del loro ultimo libro, hanno cambiato leggermente rotta. Tra dati Europei, Italiani e dati riferiti solo alle Regioni Meridionali hanno attaccato una classe politica-burocratica nazionale e meridionale in particolare non presentabile, che certamente non siamo noi a dover difendere, d'altra parte è quello che ha fatto la loro fortuna sette anni fa ( “la Casta”).
Apriamo gli occhi, i due giornalisti certamente hanno cambiato strategia nel “vendere il loro prodotto al Sud”, dopo le recenti esperienze di Napoli e Bari.... Alla fine della presentazione e dopo un vivace ma civile dialogo con i presenti, dove come unica voce meridionalista era presente solo il PdelSud, come si conviene quando si hanno ospiti, mi sono recato da Rizzo e ho regalato ( in fotocopia) “la Provincia Subordinata” di Luigi De Rosa invitandolo ad un buon uso e a una proficua lettura... Non conoscendo il testo, lo ha accettato con un sorriso, aggiungendo: “Ricorda che per metà sono Lucano”....

Giuseppe Spadafora

Responsabile Regionale Partito del Sud Calabria

La Mostra d'Oltremare a Napoli aperta alla città....



Ancora un'altra scelta e iniziativa di grande qualità.....a futura memoria!



Fonte : webtv comune di napoli

Report video Convegno di Sabato 14/12/2013 a Lamezia Terme (Cz) organizzato dal PdelSUD




http://www.youtube.com/watch?v=AGhmUqhwMlE&feature=youtu.be

La Questione Meridionale è ancora una "QUESTIONE"?

Come difendersi dal federalismo dei rifiuti tossici.

Continua con tutti i mezzi disponibili (voglia di riscatto, passione per la nostra terra e un futuro migliore per i nostri figli) l'impegno del Partito del Sud sui territori. Ecco in breve quanto emerso lo scorso 14 dicembre a Lamezia Terme in un riuscitissimo incontro- convegno con i cittadini, le Associazioni e i Sindaci di due amministrazioni locali; per parlare dei problemi del Sud visti da Sud e per proporre una soluzione, sempre da Sud.

Fonte : Partito delSud Calabria