...per il recupero della memoria storica, per la difesa, il riscatto ed il futuro del popolo meridionale, per una vera rappresentatività politica del Sud...

venerdì 29 aprile 2011

Appello per Luigi de Magistris sindaco per Napoli



La battaglia per affermare una nuova politica e una nuova cultura amministrativa a Napoli ha un assoluto rilievo nazionale. Sotto gli occhi dell'opinione pubblica italiana e internazionale, infatti, Napoli sta vivendo in questi anni una gravissima emergenza politica, sociale, economica, ambientale e culturale. Ma Napoli non è soltanto la terza città d'Italia, è anche la capitale del Mezzogiorno, di quella parte d'Italia abbandonata a sè stessa e cancellata dalle priorità nazionali nell'ultimo quindicennio di confuse riforme istituzionali e di falso federalismo. I tagli dei trasferimenti e la compressione degli investimenti per il Mezzogiorno, le tante promesse tradite, come la soluzione dell'emergenza rifiuti, svelano l'abisso in cui è caduto il governo Berlusconi, caratterizzato dalla propaganda leghista sulla "questione settentrionale". E' urgente battersi contro questa politica. Non solo per ribadire i fondamentali principi di uguaglianza nei diritti di cittadinanza sull'intero territorio nazionale stabiliti dalla Costituzione, ma anche perchè non potrà esserci un reale sviluppo del Paese senza un rilancio del Mezzogiorno. Questa battaglia non può che partire da Napoli. Il Paese ha bisogno di una nuova politica nazionale per Napoli e la Città ha bisogno di una nuova stagione amministrativa per ispirare quella politica. Per questo è necessario impedire che la destra conquisti il governo della Città.
Tuttavia, battere la destra è necessario ma non sufficiente. Nell'ultimo decennio, infatti, le forze del governo locale hanno raccolto istanze che nulla hanno a che vedere con una prospettiva riformistica. Da visione pragmatica, il riformismo si è trasformato in una mera copertura ideologica per nascondere la reale impotenza nell'interpretare i cambiamenti della società e proporre risposte adeguate. Ora occorre che le forze progressiste e democratiche napoletane mettano in campo una profonda innovazione nei programmi, nei metodi di governo e nella cultura amministrativa. Serve una svolta nella direzione del rigore e della efficienza, della lotta alle clientele, della difesa degli assets pubblici contro le privatizzazioni selvagge, per il rispetto del piano regolatore e il rilancio di una programmazione industriale finalizzata allo sviluppo sostenibile e alla difesa della buona occupazione, per l'energia pulita e contro il ricorso al nucleare, contro gli inceneritori, per la dignità delle periferie, per l'acqua pubblica e la difesa dei ceti deboli minacciati dalla crisi. Ebbene, noi riteniamo che la candidatura di Luigi de Magistris sia quella maggiormente in grado di ridare voce autorevole ai napoletani nel Paese e impedire la vittoria delle destre in Città. Per queste ragioni, invitiamo tutte e tutti a sostenere la candidatura di Luigi de Magistris sindaco per Napoli.


Primi firmatari:

Dario Fo (premio Nobel per la letteratura)
Daniel Cohn-Bendit (ecologista leader del maggio francese)
Giorgio Cremaschi (presidente della Fiom)
Paolo Flores D'Arcais (filosofo direttore di Micromega)
Luciano Gallino (sociologo Università di Torino)
don Andrea Gallo (sacerdote)
Ferdinando Imposimato (magistrato)
Gerardo Marotta (presidente dell'Istituto Italiano per gli Studi Filosofici)
Citto Maselli (regista)
Giorgio Parisi (fisico National Academy of Sciences)
Franca Rame (attrice e drammaturga)
Ermanno Rea (scrittore)
Riccardo Realfonzo (economista Università del Sannio)
Paolo Rossi (attore e regista)
Gianni Vattimo (filosofo Università di Torino)
Dario Vergassola (attore)
Enzo Albano (presidente del Tribunale di Torre Annunziata)
Nerino Allocati (avvocato lavorista)
Andrea Amendola (segretario generale Fiom Napoli-Campania)
Vincenzo Argentato (Fiom Napoli)
Gianluca Attanasio (campione italiano di nuoto paralimpico)
Enzo Avitabile (cantante e compositore)
Davide Barba (giurista Università del Molise)
Oliviero Beha (giornalista)
Rosario Boenzi (architetto)
Gianfranco Borrelli (filosofo Università di Napoli "Federico II")
Salvatore Borsellino (Movimento delle Agende Rosse)
Massimo Brancato (coordinatore nazionale Fiom Mezzogiorno)
Alberto Burgio (filosofo Università di Bologna)
Antonio Casagrande (attore regista)
Sergio Caserta (Associazione per il Rinnovamento della Sinistra)
Dario Castaldi (Rsu Fiom Alenia Capodichino)
Salvatore Cavallo (Rsu Fiom Ansaldo Trasporti)
Domenico Ciruzzi (avvocato penalista)
Giancarlo Cosenza (urbanista)
Ciro Costabile (produttore artistico)
Lilia Costabile (economista Università "Federico II" di Napoli)
Ettore Cucari (presidente della Federazione Imprese Viaggi e Turismo)
Wanda d'Alessio (giurista Università "Federico II" di Napoli)
Riccardo Dalisi (architetto artista)
Rosaria De Cicco (attrice)
Michele Della Morte (costituzionalista Università del Molise)
Giancarlo de Vivo (economista, Università "Federico II" di Napoli)
Antonio Di Luca (operaio FIAT Pomigliano)
don Vitaliano Della Sala (parroco della Chiesa madre di Mercogliano)
Marinella de Nigris (avvocato)
Francesco De Notaris (Assise della città di Napoli e del Mezzogiorno d'Italia)
Antonella Di Nocera (produttice presidenza nazionale Arci-Ucca)
Luciano Ferrara (fotografo)
Gigi De Falco (presidente Italia Nostra Campania)
Lucia di Pace (linguista Università di Napoli "l'Orientale")
Guido Donatone (presidente Italia Nostra sez. "A. Iannello")
Eugenio Donise (Associazione per il Rinnovamento della Sinistra)
Nino Ferraiuolo (Associazione per il Rinnovamento della Sinistra)
Paola Giros (Presidente direttivo Fiom Napoli)
Enzo Gragnaniello (cantante e compositore)
Giovanni Impastato (Centro Documentazione Antimafia Peppino Impastato)
Bruno Jossa (economista Università di Napoli "Federico II")
Peppe Lanzetta (attore e scrittore)
Lucio Leombruno (avvocato)
Ugo Marani (economista presidente Ires-Cgil Campania)
Sergio Marotta (giurista Università Suor Orsola Benincasa di Napoli)
Maurizio Mascoli (Fiom Campania)
Claudio Massari (ispettore editoriale)
Loris Mazzetti (giornalista scrittore)
Emilio Molinari (Contratto mondiale sull'acqua)
Andrea Morniroli (operatore sociale)
Salvatore Morra (Rsu Fiom Whirlpool)
Enzo Morreale (Comitato Civico di San Giovanni a Teduccio)
Walter Palmieri (storico CNR-Istituto di Studi sulle Società del Mediterraneo)
Rosario Patalano (economista Università "Federico II" di Napoli)
Francesco Percuoco (Rsu Fiom FIAT Pomigliano)
Ciro Pesacane (forum ambientalista)
Marco Pezzella (filosofo
Scuola Normale Superiore di Pisa)
Raffaele Porta (biochimico Università "Federico II" di Napoli)
Giuliana Quattromini (avvocato lavorista)
Giulio Raio (filosofo Università di Napoli l'Orientale)
Carla Ravaioli (saggista ambientalista)
Diego Risi (Rsu Fiom IBM Napoli)
Giorgio Salerno (direttore Istituti di Cultura italiani all'estero)
Tommaso Sinigallia (direttore libreria Ubik)
Massimo Squillante (matematico Università del Sannio)
Carlo Starace (imprenditore)
Salvatore Vitagliano (artista).


PRESENTAZIONE LISTA PARTITO DEL SUD – COMUNALI DI NAPOLI























Lunedi 02 Maggio 2011 alle ore 14,00 presso l’Hotel Majestic Largo Vasto a Chiaia, Napoli, LUIGI DE MAGISTRIS presenterà la lista del PARTITO DEL SUD e i suoi candidati alle elezioni Comunali di Napoli del 15 e 16 Maggio, a sostegno della sua candidatura a Sindaco di Napoli.


Invitiamo i cittadini napoletani ad intervenire alla conferenza stampa per incontrare il “vero” Partito del Sud e conoscere i suoi candidati al Consiglio Comunale di Napoli.La candidatura di Luigi de Magistris a Sindaco di Napoli incarna quel rinnovamento sociale, etico, culturale ed economico che vogliamo per la nostra città. Rinnovamento che crediamo da Napoli possa estendersi a tutto il paese.

NAPOLI. ‘LA CULTURA PER LA RISCOSSA DI NAPOLI’. DE MAGISTRIS INCONTRA MONDO DELLO SPETTACOLO DEL CINEMA E DELLA MUSICA. MODERNISSIMO ORE 10







Luigi De Magistris



“La cultura per la riscossa di Napoli: idee e progetti”. Questo il titolo dell’incontro che si terrà domani, 30 aprile, e che vedrà Luigi De Magistris, candidato sindaco dell’Italia dei Valori, della Federazione della Sinistra, del Partito del Sud e della lista civica ‘Napoli è Tua’ confrontarsi con esponenti del mondo dello spettacolo, del cinema e della musica. A moderare il confronto Luciano Stella. L’appuntamento è alle ore 10, presso il Cinema Modernissimo in Via Cisterna dell’Olio”. Lo rende noto un comunicato dell’ufficio Stampa dell’on. Luigi de Magistris.


Fonte : Marzia Bonacci
portavoce Luigi de Magistris


giovedì 28 aprile 2011

IL PARTITO DEL SUD ALLE ELEZIONI COMUNALI DI BOLOGNA CON IL PROPRIO CANDIDATO INDIPENDENTE FABRIZIO BENSAI

In questi giorni si parla molto, e spesso a sproposito, di "Partito del Sud"...tutto nasceda recenti dichiarazioni di “vecchi dinosauri” della partitocrazia italiana, da Micciche', a Poli Bortone, a Mastella, a Scotti e ad altri.


IL VERO PARTITO DEL SUD NON HA NIENTE A CHE FARE CON QUESTI MOVIMENTI DI CUI SI PARLA IN QUESTI GIORNI SU TV E GIORNALI COME PARTITI O INTENZIONI DI NUOVI PSEUDO MOVIMENTI MERIDIONALISTI !


Siamo nati, con questo nome, come movimento locale nel 2001 trasformatosi poi in nazionale nel 2007 a Gaeta su iniziativa di Antonio Ciano, assessore al Demanio in quel comune, autore del libro “ I Savoia e il massacro del sud”, in un luogo storico e "sacro" per la storia e la memoria del sud. <!--[if !supportLineBreakNewLine]--> <!--[endif]-->


Da quel momento abbiamo aperto sezioni in varie regioni e città italiane e abbiamo partecipato ad elezioni politiche nel 2008, amministrative nel 2008/2009/2010 sempre da soli e autonomi dai partiti tradizionali di destra , di centro e di sinistra.


Antonio Ciano è Presidente Onorario del Partito di cui è diventato Segretario politico nazionale Beppe De Santis, eletto nel corso del II Congresso Nazionale il 25 settembre 2010 a Napoli.


Dimostrano il nostro impegno, le nostre idee, federaliste cattaneane, e soprattutto la voglia di lottare davvero non per una "poltrona" ma per un sud diverso da quello che DEVE apparire di continuo nei media nazionali, un sud sempre assistito, illegale e criminale, insomma "palla al piede , "problema", "negativo"...noi intendiamo lottare per difendere i diritti del popolo meridionale, ovunque esso si trovi, soprattutto il suo diritto ad un futuro diverso dall'emigrazione, dall'emarginazione e sottosviluppo già deciso per noi, così come fu stabilito nel 1861, con la nascita della questione meridionale e la crescita metastatica delle mafie.























IL PARTITO DEL SUD ALLE ELEZIONI COMUNALI DI BOLOGNA

Il Partito del Sud è presente da anni a Bologna, per queste elezioni comunali abbiamo deciso di presentare un nostro candidato nella figura di Fabrizio Bensai , Segretario Comunale di Bologna del nostro Partito ( riferimenti di contatto – e mail: partitodelsud.bologna@gmail.com), come indipendente nella lista “Laici Socialisti Riformisti per Bologna”, lista espressione di movimenti e partiti con i quali abbiamo molti punti di politica sociale in comune. Questa collaborazione va intesa come un contributo che l’avanguardia meridionalista in nord Italia vuole dare a sostegno delle tesi di quelle liste, partiti o movimenti alternativi agli interessi dell’attuale Governo e dei partiti che lo sostengono ( Governo per noi troppo legato ad interessi, “caini”, di una parte del paese sull’altra) per far così fronte comune, anche a livello locale, ed opporci alla deriva egoistica e qualunquistica che ci vogliono imporre, come ad esempio il tanto decantato federalismo fiscale leghista che acuirà sicuramente il già ampio divario economico e sociale fra il nord ed il sud del paese. Ricordiamo a questo proposito che L’Italia è l’unico paese al mondo che detiene il vergognoso primato di avere, all’interno della stessa nazione che dicono unita, la regione più ricca del continente , la Lombardia, e quella più povera della stesso continente, la Calabria. Interessante poi notare che fino al 1860 il rapporto fra queste due regioni, all’interno della penisola allora non ancora unita, era l’esatto opposto.Lo stesso dicasi per il fenomeno dell’emigrazione interna dal sud al nord del paese o verso l’estero; fenomeno che è dato per acquisito e naturale, ignorato completamente dall’agenda politica nazionale, così come per le soluzioni da studiare per la cessazione di questa vera e propria emergenza che impoverisce della migliore gioventù i territori meridionali.


Il contributo meridionalista si incentra portando all’interno del programma politico della lista ed a vantaggio di tutti i cittadini bolognesi, a prescindere dalla loro origine, le seguenti tematiche:


A) Sostegno alle aziende del territorio in relazione alla perdurante crisi economica, prevedendo strumenti al loro sostegno quali un premio di defiscalizzazione totale dei contributi per i primi due anni per i nuovi assunti.

B) Percorso di sostegno e reintroduzione al lavoro per le persone che perdano il posto di lavoro; prevedendo anche la sospensione del pagamento dei mutui contratti con le banche fino all’avvenuta riassunzione del lavoratore, con rimodulazione del tasso di interesse dell’eventuale mutuo in essere.

C) Sostegno alle famiglie con a carico anziani, disabili, bambini, prevedendo convenzioni comunali con le strutture sul territorio (case di riposo, strutture di sostegno, asili, ecc.). Assegno si sostegno alle giovani coppie per la prima casa ed i nascituri, per un aiuto concreto alle famiglie.

D) Sostegno alle lotte dei precari della scuola per contrastare le perverse logiche della “Riforma Gelmini”.

E) Opposizione intransigente alla costruzione di nuovi inceneritori nel Comune di Bologna, proponendo in alternativa la raccolta differenziata porta a porta, così come per la costruzione di centrali nucleari, proponendo in alternativa le energie naturali (solare/eolico ecc.); così come ci opporremo alla privatizzazione dell’acqua che deve restare di gestione pubblica.

F) Storico Culturale: In una rilettura delle tematiche storiche risorgimentali, e non solo, la rivisitazione della toponomastica locale, proponendo di eliminare l’intitolazione di strade e piazze a personaggi le cui responsabilità in merito a massacri nel paese sono ormai universalmente accertate.Primo fra tutti quel Vittorio Emanuele III che, oltretutto, firmò e fece applicare le vergognose leggi razziali.

G) Prevedendo conferenze tematiche all’interno delle scuole di ogni ordine e grado sui temi della lotta alle mafie. Nonché corsi di approfondimento su tematiche politico comunicative .

H) Rinnovamento del sistema di pagamento dei mezzi pubblici , con l’introduzione del biglietto a tempo.





Il manifesto della lista "Laici Socialisti e Riformisti per Bologna" affisso in città per le prossime comunali.

mercoledì 27 aprile 2011

Il programma elettorale del Partito del Sud per le Comunali di Napoli

Il Programma per N A P O L I

Il contributo meridionalista si concretizza portando all’interno del programma politico della coalizione che sostiene Luigi de Magistris, alcune tematiche:

Gestione Ciclo dei Rifiuti e Ambiente

Sostenere una opposizione intransigente alla costruzione di nuovi inceneritori nel territorio del Comune di Napoli, sviluppando:

a) la raccolta differenziata “porta a porta”, incentivando la vendita di prodotti domestici alla spina, creando una isola ecologica per municipalità.

b) Realizzare un impianto di compostaggio nel territorio del Comune e/o della Provincia di Napoli e altri “digestori” per i rifiuti organici e impianti per quelli secchi.

c) Promuovere, anche con incentivi fiscali ed altri di diverso tipo, l’utilizzo delle energie rinnovabili come il fotovoltaico, iniziando a dotare i tetti degli edifici pubblici –che possano ospitarli- di pannelli fotovoltaici.

d) Attuare una politica di rilancio e qualificazione del verde comunale e dei parchi, salvando dal degrado i parchi cittadini come Capodimonte, Villa Comunale, Floridiana, arricchendoli e realizzando altri parchi comunali in zone ex industriali dismesse come ad esempio a Bagnoli o nella zona di Napoli Est.

Hi-Tech e Sviluppo

a) Realizzare reti wireless, a tecnologia WiFi/mesh, WiMax etc etc… per consentire un accesso ad Internet veloce, gratuito o per lo meno economicamente accessibile, diffuse quanto più possibile in tutta la città, a partire dai punti di interesse storico e turistico, dai parchi cittadini, dalle biblioteche, dalle stazioni della Metro etc., per realizzare una grande rete Wireless cittadina, trovando sponsor di prestigio.

b) Promuovere e diffondere l’utilizzo di software Open Source per avere un risparmio per gli uffici comunali.

Mobilità

a) Completare, accelerando il programma già avviato, il percorso delle linee 1 e 6 della metropolitana ed integrare la rete delle varie linee metropolitane e funicolari, completando il progetto già avviato negli anni precedenti.

b) Potenziare il trasporto pubblico, favorendo la mobilità sostenibile (car sharing, bike sharing), programmare corse notturne per metro e funicolari almeno nel weekend.

c) Istituzione di ZTL estese, prevedendo il controllo elettronico dei varchi e delle corsie preferenziali.

d) Potenziare il collegamento con luoghi turistici oggi difficilmente raggiungibili, utilizzando bus navetta, a metano oppure ad alimentazione elettrica, per render accessibili luoghi fondamentali del turismo e della cultura come Capodimonte e Città della Scienza.

e) Introdurre tariffe ed abbonamenti a basso costo per le fasce più disagiate della cittadinanza, per le famiglie numerose e per quegli enti che implementano correttamente il piano spostamento casa lavoro.

f) Migliorare il sistema informativo della rete dei trasporti cittadini, attivando specifici punti informazione (stazione Centrale, aeroporto, piazze e luoghi del centro storico, depliant, potenziamento siti web.

Acqua e beni comuni

a) Abbandonare il ricorso a società di capitali per la gestione dell'acqua, che non va in alcun modo privatizzata.

b) Garantire un governo condiviso dei beni comuni, legati all'erogazione dei servizi pubblici essenziali, che si realizzi attraverso il ricorso più esteso previsto dagli strumenti di democrazia deliberativa, disciplinati dal Testo Unico degli Enti Locali.

Amministrazione e trasparenza

Riorganizzare la struttura amministrativa del Comune avendo come obiettivi efficacia, efficienza, trasparenza e partecipazione dei cittadini al procedimento, attraverso:

a) l'istituzione di un nucleo di valutazione collegiale, terzo e imparziale, indipendente dalla politica e dall' amministrazione.

b) tagli alle consulenze esterne e riqualificazione del personale interno attraverso la formazione.

c) accorpamento delle partecipate con la riduzione dei cda.

Politiche di sviluppo sociale

a) Orientare la spesa del Comune di Napoli, specialmente quella delle mense scolastiche, ai prodotti di qualità dell'agricoltura campana e del Mezzogiorno sostenendo le produzioni dell’agroalimentare, quelle sane, di qualità e biologica campana nell’ottica di rilancio e sviluppo dell’economia del territorio.

b) Sostegno alle aziende del territorio in relazione alla perdurante crisi economica, prevedendo strumenti al loro sostegno come la defiscalizzazione totale dei contributi per i primi due anni per i nuovi assunti.

c) Percorso di sostegno e reintroduzione al lavoro per le persone che perdano il posto di lavoro; prevedendo anche la sospensione del pagamento dei mutui contratti con le banche fino all’avvenuta riassunzione del lavoratore, con rimodulazione del tasso di interesse dell’eventuale mutuo in essere.

d) Sostegno alle famiglie con a carico anziani, disabili, bambini, prevedendo convenzioni comunali con le strutture sul territorio (case di riposo, strutture di sostegno, asili, ecc.). Assegno si sostegno alle giovani coppie per la prima casa ed i nascituri, per un aiuto concreto alle famiglie.

e) Sostegno alle lotte dei precari della scuola per contrastare le perverse logiche della “Riforma Gelmini”.

f) Consorziare le imprese pubbliche comunali e renderle un'occasione di risparmio per i napoletani, che oggi danno liquidità ad un sistema bancario forestiero e penalizzante.

Urbanistica, sicurezza e politiche storico-culturali

a) Salvare dal degrado monumenti e chiese del centro storico realizzando un piano valido e credibile per non perdere la tutela UNESCO.

b) Riqualificazione del patrimonio immobiliare della città e la rimodulazione delle concessioni e licenze anche in funzione della vocazionalità e capacità di delle diverse zone della Città.

c) sicurezza: potenziamento della dotazione di telecamere, includendo tavoli di ascolto con la cittadinanza per verificare la percezione relativa alla sicurezza urbana.

d) Promozione di attività di formazione per la rinascita dell'enorme patrimonio delle arti applicate, a salvaguardia e riproposizione di un artigianato che ha visto sempre il Meridione in prima fila perché custode e promotore, ieri come oggi, delle più straordinarie eccellenze e creatività.

c) Creazione di presidi di legalità in ogni quartiere della città realizzando sportelli di denuncia (anche anonima) di azioni d'oppressione, prevaricazioni o gravi reati di tipo camorristico o genericamente mafiose.

b) rivisitazione della toponomastica locale, modificando l’intitolazione di strade e piazze attualmente dedicate a personaggi le cui responsabilità in merito a massacri nel paese, specie al Sud, sono ormai universalmente accertate.

martedì 26 aprile 2011

Beppe de Santis 1° appello elezioni Napoli


http://www.youtube.com/watch?v=E3B7BhmJXGE&feature=channel_video_title

Napoli 25 aprile 2011, Luigi de Magistris per la nostra Liberazione


http://www.youtube.com/watch?v=Ewczxh4l4wk

domenica 24 aprile 2011

TESSERAMENTO 2011



E' in corso la campagna tesseramento 2011, sia per le nuove adesioni sia per i rinnovi per i soci che avevano già aderito nel 2010.

Sostieni il Partito del Sud nelle prossime competizioni elettorali amministrative di maggio 2011, nelle sue prossime battaglie per difendere la nostra terra e gli interessi dei meridionali ovunque si trovino a vivere e a lavorare...aderisci al Partito del Sud!


Puoi aderire online oppure tramite un Coordinatore o una sezione locale di riferimento, vai alla sezione "Tesseramento" sul sito nazionale www.partitodelsud.eu



Etichette :

RIUNIONE DI APERTURA CAMPAGNA ELETTORALE "PARTITO DEL SUD" - CASERTA : JOLLY HOTEL - 21-04-2011



GIOVEDI' 21 APRILE, ALLE ORE 19;30 PRESSO IL JOLLY HOTEL DI CASERTA SI E' SVOLTA LA RIUNIONE DEL -"PARTITO DEL SUD" - sez. A.CIANO CASERTA - ALL'INCONTRO, PRESIEDUTO DAL CANDIDATO SINDACO -"ANTONIO DE FALCO", HANNO PARTECIPATO I CANDIDATI A CONSIGLIERE COMUNALE DEL PARTITO ED ALCUNI DEI PIU' STRETTI COLLABORATORI DELLA SEZIONE ,TRA CUI IL DOTT. MASSIMO MARTUCCI, AVVOCATO DI RIFERIMENTO PER IL "PARTITO DEL SUD" A CASERTA, PER IL SUO SPIRITO DINAMICO ED ORGANIZZATIVO .
L'INCONTRO E' STATO POSITIVO PER IL CANDIDATO SINDACO "ANTONIO DE FALCO" CHE HA AVUTO MODO DI CARICARE EMOTIVAMENTE L'AMBIENTE E DETTARE LA LINEA DI BASE DA SEGUIRE PER LA CAMPAGNA ELETTORALE ,CHE A GIORNI ENTRERA' NEL VIVO ,CON TRIBUNE ELETTORALI TRASMESSE SIA SU EMITTENTI LOCALI CHE NAZIONALI E LANCI DI INFORMAZIONE SULLA STAMPA LOCALE.


LA RIUNIONE E' POI TERMINATA CON UN BRINDISI PROPIZIATORIO E L'ENTUSIASMO DEI PARTECIPANTI.


Etichette : ,

BUONA PASQUA A TUTTI !








Cari Amiche e Amici,
in occasione della S. Pasqua vi auguro ogni felicità.
Un caloroso abbraccio
Beppe De Santis


sabato 23 aprile 2011

Presentazione/Dibattito dell'ultimo libro di Nicola Zitara



Il Partito del Sud

organizza a Napoli Lunedì 02 Maggio ore 18,30


c/o l'Hotel Majestic

Largo Vasto a Chiaia - Napoli


la Presentazione/Dibattito


dell'ultimo libro di Nicola Zitara

"L'invenzione del Mezzogiorno. Una storia finanziaria"
Edizioni Jaca Book




con la presenza di :


Pino Aprile Giornalista/scrittore, autore del best seller "Terroni"

Beppe De Santis Presidente Nazionale e Segretario del Partito del Sud

Lino Patruno Giornalista/scrittore. autore di "Fuoco del Sud"

Marco Esposito Giornalista, autore di "Federalismo avvelenato"


interverranno :


Antonia Zitara (vedova di Nicola Zitara)

Mino Errico (gestore del sito www.eleaml.org di Nicola Zitara)


con la collaborazione dell' Associazione Culturale Due Sicilie

AMMINISTRATIVE 2011 - TRIBUNE ELETTORALI RAI




AMMINISTRATIVE 2011


TRIBUNE ELETTORALI RAI

IMPEGNI LISTA PARTITO DEL SUD




COMUNE DI NAPOLI


registrazione presso studi Rai di Napoli via Marconi martedi 26 aprile ore 16.30


in onda mercoledì 27 aprile a partire dalle ore 8,20



COMUNE DI CASERTA


registrazione presso studi Rai di Napoli via Marconi lunedi 2 maggio ore 10.30


in onda lunedì 2 maggio a partire dalle ore 15,05



IMPEGNI CANDIDATO ANTONIO DE FALCO



CONFRONTO CANDIDATI SINDACO COMUNE DI CASERTA


- registrazione presso studi Rai di Napoli via Marconi venerdi 6 maggio ore 10.30


in onda venerdi 6 maggio a partire dalle ore 15.05


- registrazione presso studi Rai di Napoli via Marconi lunedi 9 maggio ore 9.30


in onda lunedi 9 maggio a partire dalle ore 15.05

venerdì 22 aprile 2011

PRESENTAZIONE LISTA PARTITO DEL SUD – COMUNALI DI NAPOLI


















Lunedi 02 Maggio 2011 alle ore 14,00 presso l’Hotel Majestic Largo Vasto a Chiaia, Napoli, LUIGI DE MAGISTRIS presenterà la lista del PARTITO DEL SUD e i suoi candidati alle elezioni Comunali di Napoli del 15 e 16 Maggio, a sostegno della sua candidatura a Sindaco di Napoli.

martedì 19 aprile 2011

IL PARTITO DEL SUD PRESENTA LE SUE LISTE ALLE COMUNALI DI NAPOLI, CASERTA E DI GROSSETO




Il Partito del Sud fondato da Antonio Ciano nel 2007 e con Presidente e segretario politico nazionale Beppe De Santis dal 2010, presenta le sue liste per i comuni di Napoli, Caserta e Grosseto per le elezioni amministrative di maggio 2011.


Il nostro movimento, coerentemente con il suo profilo di partito federalista ed anche federale nelle sue scelte, si presenta autonomo da centrodestra, centrosinistra e terzo polo a Caserta e Grosseto, questo in base alle scelte effettuate dalle rispettive sezioni locali e facciamo i nostri complimenti ad Antonio De Falco ed Angelo Modaffari, rispettivamente Coordinatori per Caserta e per Grosseto, ed alle loro squadre, per il gran lavoro svolto finora da due sezioni nate da pochissimo e che si sono messe subito al lavoro...le persone che apprezziamo di più...fatti e non chiacchiere.


A Napoli, storica capitale del Sud, dopo aver provato a costruire un'alleanza di forze meridionaliste alternativa ai poli tradizionali che e' fallita purtroppo per vari motivi che sono stati già spiegati in un recente articolo dell'amico Andrea Balia, abbiamo scelto e siamo stati scelti dal candidato sindaco migliore (secondo noi ovviamente ...) come simbolo di cambiamento, onestà e capacità di dialogo con il neo-meridionalismo moderno e costruttivo che noi intendiamo rappresentare e far crescere, Luigi De Magistris. Un meridionalismo che, anche se basato sul profilo identitario e sulla verità storica della "malaunità" del 1861, sia lontanissimo da nostalgie arcaiche, "tradizionaliste", monarchiche e ultrareazionarie, questa e' una delle prime trappole che dobbiamo evitare e nella quale ci vogliono rinchiudere (vedi un recente libro di Demarco). Un meridionalismo fatto di volti nuovi, gente onesta, per bene e pulita, una nuova classe dirigente meridionale con a cuore il riscatto del Sud e con proposte moderne e concrete che vanno al di là della sola rivendicazione storica e del vuoto di proposte concrete per oggi e domani (seconda trappola preparata per noi...) e della facile liquidazione di essere un "movimento tipo Lega Nord in salsa meridionale che vuole spaccare il paese" (terza ed ultima trappola, forse la più pericolosa). I nostri complimenti vivissimi ad Andrea Balia ed a tutta la squadra di Napoli, della quale mi onoro di far parte, per il compito più difficile nella città storicamente più importante e più emblematica del Sud.


Tutto questo nonostante i mille problemi, organizzativi, burocratici etc etc...e perfino il misero tentativo di screditarci di un ex appartenente pugliese al nostro movimento, è stato espulso nel novembre 2010, che continua a diffondere bugie e millantare che il movimento è suo, il simbolo è suo, il mondo è suo...ebbene, mentre noi raccogliamo più di 1200 firme di sottoscrittori con una squadra di eroici volontari, il "signore" va al Comitato elettorale di De Magistris a dire che noi non possiamo presentarci perchè il simbolo è suo e non del Consiglio Direttivo nazionale del movimento (quello di volta in volta in carica) come recita il nostro Statuto regolaremente registrato all'Agenzia delle Entrate di Roma nel giugno del 2010...col "signore" in questione, dopo quest'ultimo atto meschino ed infame, ma emblematico di un certo di modo di pensare e di agire, ci rivedremo solo in tribunale e non ne parleremo più pubblicamente perchè oramai lui esiste solo nei suoi attacchi verso di noi.


Un movimento politico vero nasce, cresce e si rinnova, sceglie la sua classe dirigente e va avanti...senza essere il "giocattolo" di nessuno, il tutto con confronti e con regole chiare, trasparenti e democratiche. Questa e' una delle nostre caratteristiche dalla riorganizzazione del 2010 ed è alla base della nostra crescita in termini di adesioni, apertura nuove sezioni e presenza alle competizioni elettorali. Solo su queste basi, e lavorando seriamente e duramente sull'organizzazione, potrà esplodere quel "Fuoco del Sud" di cui parla il mio amico Lino Patruno in "Fuoco del Sud" , per non rimanere solo una "galassia in ebollizione" e un insieme di "gruppi e gruppetti" perennemente in lite tra di loro, che per lo più fanno solo dichiarazioni su Internet, e con troppi predicatori solitari che continuano sui percorsi dell'onanismo mentale e del "tafazzismo" a tutti i costi.


Avanti SUD...avanti PARTITO DEL SUD (quello vero...)!


Enzo Riccio


Segr. Org. Nazionale
PARTITO DEL SUD


lunedì 18 aprile 2011

Il prof. Cataldo Godano alla presentazione della Campagna Elettorale del Partito del Sud nella coalizione per De Magistris Sindaco di Napoli




Le foto di Cataldo Godano di Sabato 16 Aprile in Piazza del Gesù a Napoli per l'apertura della campagna elettorale per LUIGI DE MAGISTRIS Sindaco di Napoli




Cataldo Godano sul palco che presenta e motiva la presenza del Partito del Sud


















Di Pietro e Ferrero





Cronaca di un comizio, … Cataldo.





di Bruno Pappalardo



Napoli, 16.04.2011, h 10,25



Ero giunto nella piazza, come mia “buona “(?) abitudine , in forte anticipo. Pensavo che sarei stato furbo se avessi trovato un posticino alla mia utilitaria. Il largo della piazza del Gesù Nuovo era praticamente vuoto. La Guglia dell’Immacolata era avvolta ( chiusa in da un alto andito velato da teli azzurrognolo chiaro ) come giusto era scegliere, proprio da quel colore. Strano che la domenica prima non c’era e si scegliava di intervenire in queste settimane. Ogni domenica scendo al Centro Storico, prendo un caffè, cazzeggio un po e riparto rientrando. La macchina marmorea sfidava in verticalità l’ingombro di un immenso TIR orizzontale. Dietro armeggiava un’ affoltata pattuglia di tecnici e montatori in tute nere. Ero entrato nella piazza alle 10,20 ma pensai che non ero io troppo in anticipo ma il comizio, … forse si sarebbe avviato solo verso sera. Un batter d’ali, invece, e senza che mi informasse, il Tir lasciava la piazza scivolando silenzioso, dopo aver inghiottito i suoi ominidi anonimi, giù per Santa Maria Maggiore. Adesso vedevo il vuoto assoluto riempito da una musica assordante lasciata apposta dal Tir. Mi intrigava l’andito che ripeteva , con una modellata forma, quell’istessa della guglia. Mi incuriosiva anche il canonico cartellone dei lavori. Diceva perentorio, … Inizio lavori : 16.11.2010, Ultimazione lavori 13.02.2011. Accidenti erano opere per “Somma Urgenza” e già erano finiti e senza che me ne fossi accorto, proprio come il Tir. La ditta che ha assunto l’onere delle opere già terminate è la “Giovanna Izzo Restauri s.a.s. “ Quando leggo “s.a.s.” sento puzza di “trastole” ma quel cartello puzzava anche di “opportunismo elettorale”. Vidi l’alta figura del mio amico Cataldo Godano. Lui sostiene di non essere alto. Sarà pure così perché è vero che io son basso e mi ergo solo verso il basso ma la coppola marron-glacé, che faceva il pari con il maglione sotto un giaccone di pelle camoscio, ebbene quella coppola viennese si vedeva come una “sacher” .Mi confessò una certo e più che giustificata emozione. Giunse quanche minuto dopo l’ancora più alta figura dell’onorevole Di Pietro. Un signore smilzo e pure brutto lo seguiva dovunque ma lui non evitava di smarcarlo per dispensare strette di mano e bugiarde carezzuole sulle testoline di un paio di bambini. Giunse pure Ferrero del partito di Alleanza Comunista. Pensai all’imbarazzo di una persona che deve confrontarsi con costoro, titani della politica, che si muovono pur non sapendo per dove andare ma che sanno che non sbaglieranno di giungere sicuramente lì, in quel posto che pare attenda loro. Mi decisi a fare da valletto. Mi avvicinai a Di Pietro e presentai l’eminente amico professor Godano esponente del Partito del Sud. Fu tutta un po così la mattinata che si consumò solo in un paio d’ora. Mi ficcai nel recinto e chiesi ad una gentile signorina (tal mi parve) se sapesse del programma e come e quando il Partito del Sud avrebbe dovuto salire sul palco. Mi disse: “… mi è appena giunto il nome del vostro oratore, un certo… (sbirciava su un foglietto come un fazzoletto da taschino cercando forse delle minuscole macchioline forse conchigliette verdi perché chiudeva gli occhi lasciando un sottile feritoia come i consumatori di lenti a contatto) … Castaldo Godano. Sbagliò il nome in maniera offensiva. Cataldo infatti accorse per presentarsi. La cecata credeva fossi io!! Beh, solo un miracolo mi avrebbe potuto assomigliare a lui, in tutti i sensi. Io credo ai miracoli ma non ai venusiani che non esistono. Ci disse che sarebbe stato proprio il partito del sud a salutare, solo salutare il candito sindaco De Magistris. Godano, mi aveva detto che era preparato per un intervento di dieci minuti. Gli dissi di stare sul palco il tempo che meglio riteneva giusto per enunciare i suoi (nostri) punti programmatici. La cecata ma amabile signorina, per l’appunto lo annunciò subito. Godano non voleva o non poteva dirlo lui, capivo bene. Avevo detto alla minuta e gentile cecata che era più giusto dire chi era, un professore universitario e scienziato. Chiese cosa insegnasse e Cotaldo con un’umiltà sconfinata sbiancò la donna; Geofisica alla Federico II disse e mi sembrò che la donnina monosillabasse gli estremi dell’alfabeto italiano. Parlò di Napoli come è vessata e abbandonata, dei FAS trattenuti in ostaggio da Tremonti e quando, poi, ispirando aria, quasi gridò che non era giunto neppure un euro a Napoli , gli astanti gli urlarono contro la soddisfazione di sentirselo dire come cosa ingiusta maledicendo qualcuno. Parlò di un’economia scippata e l’argomentò. Parlò degli sregolati aumenti qui insostenibili e soprattutto nei trasporti e per i rifiuti. Di questi sollevò la necessità di una raccolta differenziata “porta a porta” e infine, disse dell’ambiente che andava tutelato indicando vari punti sostanziali e della sacralità dell’acqua che dovrà restare pubblica. Lasciò la parola e l’entusiasmo misurato della gente che voleva adesso solo i Vip, i volti della telescemologia.Sceso dal palco e gli alzai il pollice verso l’alto come per dire “ …prufessò si ggrande” !!



Bruno Pappalardo Partito del Sud - Napoli

domenica 17 aprile 2011

Insieme a Luigi De Magistris



presentazione apertura campagna elettorale






De Magistris e Di Pietro


Fonte : Marco Esposito



ELEZIONI COMUNALI 2011 - NAPOLI -“Partito del Sud” – De Magistris Sindaco


Le Liste Elettorali in competizione al Comune Di Napoli sui quotidiani nazionali.

A sostegno di LUIGI DE MAGISTRIS Sindaco la coalizione di 4 Liste :

- NAPOLI E' TUA (lista civica De Magistris);

- IDV;

- FEDERAZIONE DELLA SINISTRA;

- PARTITO DEL SUD.


La nostra Lista :


Balia Andrea


Pisapia Argenio Annamaria


Godano Cataldo


Albarano Oreste


Menna Francesco


Riccio Vincenzo


De Franciscis di Casanova Emiddio


Esposito Ivan


Citarella Alessandro


Pappalardo Bruno


La Ferola Bartolomeo


Milanese Antonio


Amatruda Liberato Maria


Bianchetti Mario


Calderone Francesco Maria


Calderone Martina


Capezzuto Carlo


Carbone Egidio


Castellano Costanza


Coppola Mario


Cozzolino Nadia


Cuccurese Natale


Curatoli Luciano


De Stefano Cristina


Infante Enrico


Lipari Giuseppe


Lupo Anna Martina


Marsiglia Rosa


Pappalardo Chiara


Pappalardo Immacolata


Proto Bianca


Riccio Gennaro


Salvetti Cinzia


Siracusano Iolanda


Trani Antonio Mario


Trotta Antonio


Turco Paolo


Truglio Vincenzo


Zona Pietro

sabato 16 aprile 2011

E' UFFICIALE IL "PARTITO DEL SUD" SI PRESENTA ALLE ELEZIONI COMUNALI DI CASERTA CON IL PROPRIO CANDIDATO A SINDACO


... ESULTATE ,ESULTATE,COMPATRIOTI MERIDIONALISTI CASERTANI. E' UFFICIALE IL "PARTITO DEL SUD" SI PRESENTA ALLE ELEZIONI COMUNALI DI CASERTA CON IL PROPRIO CANDIDATO A SINDACO ; "ANTONIO DE FALCO" E LA SUA SQUADRA COMPOSTA DA 26 CANDIDATI A CONSIGLIERE COMUNALE . TUTTA BELLA GENTE MA GENTE ONESTA DEL POPOLO CASERTANO E NON .

ADESSO UNIAMOCI E DIAMO TUTTI IL MEGLIO DI NOI PER QUESTA CAMPAGNA ELETTORALE ..... E CHE NESSUNO MOLLI ...IN BOCCA AL LUPO A TUTTI !!!!!


Etichette :

giovedì 14 aprile 2011

Sabato 16 Aprile 2011 Apertura Campagna Elettorale Luigi De Magistris




Sabato 16 Aprile, è prevista l'apertura della campagna elettorale di Luigi De Magistris, candidato sindaco per l'Italia dei Valori, la Federazione della Sinistra e il Partito del Sud.

L'appuntamento è previsto alle ore 11,00, in Piazza del Gesù, a Napoli. Parteciperanno, oltre al Presidente dell'Italia dei Valori, Antonio Di Pietro, il Segretario della Federazione della Sinistra, Paolo Ferrero, e Cataldo Godano del Partito del Sud.





Fonte : Comitato Elettorale Luigi De Magistris

domenica 10 aprile 2011

Il piano truffa del premier, così la scossa all'economia è diventata un bluff

Costituzione, Sud, casa e incentivi: promesse addio. A due mesi esatti dal varo del tanto sbandierato pacchetto per la crescita, non uno degli impegni è stato avviato!


ANNUNCIAVANO una "scossa", e invece è stata una truffa. Oggi, a due mesi esatti dal varo del famoso "Big bang della ripresa", i nudi fatti dimostrano che il pacchetto "scossa all'economia", approvato a Palazzo Chigi il 9 febbraio scorso, è stata una banale operazione di marketing politico, una volgare "televendita", un puro diversivo. L'Italia è ferma, e il governo è immobile. È un giudizio basato sull'evidenza, non un pregiudizio dettato dall'ideologia.


Il Piano Sud di Fitto


Che sia un probabile bluff si capisce già il mercoledì della "scossa". Il Piano Sud era stato presentato e rilanciato già quattro volte. Ma in conferenza stampa il ministro per le politiche regionali Raffaele Fitto annuncia che entro il primo marzo arriverà la delibera Cipe e dichiara: "Si conferma l'impianto di novembre 2010, ed entro il 30 aprile sarà avviato il pacchetto di provvedimenti di attuazione". Il primo marzo è passato, e la delibera Cipe non si è vista, Al 30 aprile mancano tre settimane, ma non si è mossa una foglia. Lo ha ammesso malvolentieri lo stesso ministro, rispondendo in Senato a un parlamentare dell'opposizione: "La situazione è abbastanza preoccupante per le quantità di risorse rispetto agli obiettivi del piano... Entro marzo, e comunque non oltre aprile, il governo completerà l'iter approvativo... Quanto al Cipe, è chiaro che il riferimento al primo marzo era per segnare un periodo entro il quale completare questa fase... ". Come dire: è una scadenza buttata lì a caso, ma non conta niente e non vincola nessuno. Infatti la scadenza è passata, e niente è accaduto.


Fonte : La Repubblica

LA LOTTA AL PRECARIATO NON VALE UN'ELEZIONE!





Luigi De Magistris, unico candidato sindaco presente a sfilare con i precari...

(9 aprile 2011)
Napoli, ore 9.30. Concentramento in piazza Mancini per un corteo molto eterogeneo: molte persone, tante sigle, e dietro gli striscioni voci stanche ma abbastanza forti per farsi sentire. Un'unica costante: ribellarsi alla condizione di di sfruttamento e saccheggio dei diritti che deve subire un enorme percentuale di lavoratori precari italiani, in gran parte giovani.

...a Napoli ci si può tranquillamente candidare a capitale del precariato. Ma questo tema non sembra rientrare nell'agenda dei tanti candidati sindaci che la città partenopea può vantare. In piazza stamattina in un corteo su una questione ormai decennale che blocca lo sviluppo di Napoli, oltre che le vite dei Napoletani, solo Luigi De Magistris ha sfilato con i giovani precari. E non ci sono motivi di bottega che tengano: la manifestazione è nata spontaneamente in rete e le adesioni politiche e sindacali sono arrivate in un secondo momento!


Uno su sette! Insomma una gran bella media. Resta da chiedere agli altri candidati cosa pensano della tematica della lotta al precariato! Forse è così poco importante da non spenderci neanche una giornata di campagna elettorale!!!!


sabato 9 aprile 2011

Banchetti per le comunali a Napoli del Partito del Sud



GRANDE SUCCESSO OGGI SABATO 9 APRILE, DI CONSENSI E FIRME

A CHIAIA E AL VOMERO A NAPOLI PER LE ELEZIONI COMUNALI

Foto dei banchetti informativi/raccolta firma per la Lista Partito del Sud, a sostegno della candidatura a Sindaco per Napoli di Luigi De Magistris, in zona Chiaia e Vomero.


Emiddio de Franciscis di Casanova, Pietro Zona e Andrea Balìa


Andrea Balìa, Pippo Pezone, Pietro Zona e Mario Coppola


assieme ai "pedalatori" per De Magistris



Cataldo Godano, Marco Esposito e Francesco Menna